CHIUDI


Chiusa l’11a edizione di Portici di Carta. Tutto esaurito per Villaggio, Di Pietrantonio e De Luca, donati oltre 300 libri per le Biblioteche civiche torinesi. E prosegue l’iniziativa Buono da leggere!

 



Grande affollamento nei due giorni dell’undicesima edizione di Portici di Carta, che ha chiuso i battenti alle 20 di domenica 8 ottobre 2017.

Sold-out allo spazio eventi dell’Oratorio San Filippo per gli incontri con Erri De Luca, la dedica a Paolo Villaggio, la Premio Campiello Donatella Di Pietrantonio, lo spettacolo di Gabriella Greison dedicato a Marie Curie ed Hedy Lamarr, il reading-concerto di Giorgio Licalzi con Giuseppe Culicchia, Andrea Bajani e Tiziano Scarpa. Sempre affollato lo Spazio Bambini di piazza San Carlo letteralmente preso d’assalto per le fiabe, letture, giochi e animazioni proposte da minibombo editore ospite, dalle Biblioteche civiche torinesi, Associazione Iter e dai ragazzi del Servizio Civile Nazionale.

Soddisfazione per le vendite nelle 128 bancarelle dei librai ed editori piemontesi, suddivisi nei 20 tratti tematici del percorso lungo via Roma, piazza San Carlo e piazza Carlo Felice. Bestseller assoluti: L’arminuta di Donatella Di Pietrantonio e le opere del neo-Premio Nobel Kazuo Ishiguro. Richiestissimo La ferrovia sotterranea del Premio Pulitzer Colson Whitehead, che sarà a Torino per Giorni Selvaggi sabato 21 ottobre alle 21 alla Scuola Holden. E nella ricorrenza dei 500 anni della Riforma protestante, molto gettonate sono anche state Le 95 Tesi di Lutero edite da Claudiana.



paolo villaggio

128
librerie ed editori
2,5
km di percorso
40
eventi
1500
buoni libro